23 C
Palermo
martedì, Giugno 15, 2021

Roberto Palermo

ALLAGAMENTI DI PALERMO: I SOCCORRITORI DEI CITTADINI ED I SOCCORRITORI DEL POTERE

Condividendo questo filmato dei Vigili del Fuoco, volevamo ringraziare questi servitori dello Stato, pressochè dimenticati. Eroi silenziosi che durante il nubifragio del 15 luglio scorso, e nelle ore successive, a Palermo, hanno svolto un lavoro complicato, difficile e faticoso. Lo hanno fatto senza clamore, con senso del dovere, senza guardare orari. E spesso con mezzi inadeguati. A loro tutta la nostra ammirazione.

 

Non possiamo dire altrettanto per coloro che, a nubifragio ancora in corso, si affannavano a diffondere notizie fuorvianti sull’entità dell’evento, unica causa, a detta di costoro, degli allagamenti che hanno interessato tutti i sottovia della circonvallazione e tanti altri in città, oltre a decine di aree a rischio. Con quasi 5 metri di acqua, come vediamo dalle immagini, che colmavano sottovia portati all’asciutto soltanto dopo due giorni di aspirazione con diverse idrovore contemporaneamente in funzione.

 

Risalendo a dati del 16° secolo, peraltro inesistenti, ed a sprezzo del ridicolo, li abbiamo visto correre in soccorso non di chi rischiava l’annegamento, ma di chi aveva la responsabilità di mantenere pulite le opere di allontanamento delle acque piovane, e funzionanti le pompe di sollevamento.

 

Prendendosela con chi, come noi, ipotizzava lo scarso livello manutentivo di condotte e caditoie, unica spiegazione logica di allagamenti così rapidi e repentini, nubifragio eccezionale o meno. Fino ad arrivare al punto di accusarci non soltanto di incompetenza, ma anche di finalità politiche; accusa, oltre che infondata, paradossale, se a proferirla è gente che ha ricevuto incarichi pubblici, magari proprio dal Comune di Palermo.

 

E che, ammantandosi del titolo di “esperto idraulico”, anche se sconosciuto ai più, si prodigava in dissertazioni pseudo-tecniche in compiacenti pagine web dove, indicando come soluzione di tutti i mali impianti e collettori di là da venire, ha accuratamente evitato di pronunciare le parole “manutenzione ordinaria”. Gli amici vanno sempre rispettati. Soprattutto se sono potenti!

Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso!

20,576FansLike
477FollowersFollow
237SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli