21.1 C
Palermo
sabato, Settembre 25, 2021

Roberto Palermo

RIFIUTI, CONTINUA L’EMERGENZA

Montagna di rifiuti davanti l’impianto di trattamento di Bellolampo

Repubblica di oggi, edizione di Palermo, mostra la montagna di immondizia spuntata davanti agli impianti di trattamento super-saturi di Bellolampo, sulle colline palermitane. È alta come una palazzina e lungo diverse centinaia di metri: almeno 10mila tonnellate di rifiuti. Incrementate, ogni giorno, di altre 400 tonnellate, la metà di quante ne produce la città di Palermo; il resto rimane nelle strade!

 

Un monumento alla inefficienza ed all’incapacità di un sistema politico-amministrativo che farebbe orrore al terzo mondo. Una vergogna senza fine. Ci chiediamo dove siano i teorizzatori del “differenziato totale” o quelli che “il rifiuto è una risorsa” seduti sugli scranni del Comune di Palermo, a qualsiasi titolo, ma anche a Palazzo dei Normanni, sede della Regione siciliana.

 

Perchè il problema, ovviamente, non è soltanto di un comune, che sia Palermo o Roccacannuccia. E’ un sistema andato in tilt, capace di dire facili “no” ai termovalorizzatori, ma incapace di porre in essere qualsiasi cosa per affrontare seriamente il problema, senza ingrassare i gestori degli impianti privati.

 

Da più di un anno Bellolampo tratta i rifiuti per poi portarli a caro prezzo in Sicilia orientale (!!) perché non c’è più posto. Ma adesso che Motta Santa Anastasia (CT) ha chiuso e che la discarica di Lentini (SR) ha poco spazio, non resta che lasciare i rifiuti nel piazzale della discarica palermitana, a marcire. Nell’indifferenza generale.

Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso!

20,576FansLike
477FollowersFollow
237SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli