24.1 C
Palermo
martedì, Giugno 15, 2021

Roberto Palermo

FERROVIE, I LAVORI IN CORSO E PREVISTI: IL PUNTO CON L’ING. LEOCATA

L’ing. Salvatore Leocata, Responsabile infrastrutture per la Sicilia Orientale, ai nostri microfoni ci racconta gli investimenti in corso e quelli programmati per il riammodernamento delle ferrovie siciliane. Dal raddoppio della Messina-Catania, a quello della Catania-Palermo, fino ai lavori previsti per riaprire la Caltagirone-Gela.

Il Dirigente RFI ci racconta che l’anno prossimo sarà cruciale: apriranno materialmente i cantieri tra Fiumefreddo e Giampilieri, che completerà l’itinerario a doppio binario tra Catania e Messina: un appalto da 2,3 miliardi che verrà assegnato entro l’estate e che prevede anche la progettazione esecutiva.

Per quanto riguarda  la Catania-Palermo, dopo aver completato le conferenze dei servizi entro il semestre di quest’anno, saranno appaltati entro l’anno prossimo anche i lavori per la tratta Catenanuova-Enna; per la tratta successiva, da Enna a Fiumetorto i progetti sono in fase di approvazione al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, poi le approvazioni entro il 2021 e l’appalto nei primi mesi del 2022. Tra le opere comprese, una galleria di 20 km nella tratta che collegherà Lercara a Fiumetorto.

Si lavorerà presto anche per ricostruire il ponte di contrada Noce sulla Caltagirone-Gela, appena appaltato; fondamentale anche il completamento del passante ferroviario di Catania, in fase di progettazione.

Questo ed altro ancora nel nostro filmato. Ringraziamo l’ing. Salvatore Leocata per la disponibilità.

 

Notizie

2 Commenti

  1. sembra molto preparato. certo, la fase più difficile rigurda il tunnel da 20km. speriamo bene.
    sembra che la palermo-catania sia stata scelta come direttrice interna alla sicilia, preferendola alla palermo-messina.
    la pa-ct scorre lungo un paesaggio da steppa, dove prevalgono alture di argilla dilavate dalle piogge, canneti e rimboschimenti a base di eucalipto. spero che con la costruzione della nuova linea si possa fare qualcosa per questo paesaggio abbandonato a se stesso, fra i più aridi d’europa, soggetto a dissesto idrogeologico. piantare della macchia mediterranea: lecci, ulivi, carrubi lungo tutta la linea, in modo da immergerla nel verde. stringe il cuore a passare da quei luoghi.
    molto più bella la pa-me, con panorami mozzafiato sul mare. avrei certo preferito vedere rappoppiata quella. speriamo in futuro.

    • Oddio, probabilmente quello che dici si adatta di più al tracciato autostradale, che è ben diverso da quello ferroviario, che passa per la rigogliosa valle del Torto, anzichè per le valli dei due Imera. Per il resto, non chiediamo la luna: RFI deve fare la ferrovia, al paesaggio devono pensarci altri.
      L’ing. Leocata è un tecnico certamente molto preparato, come d’altronde, in generale, tutti i tecnici RFI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso!

20,576FansLike
477FollowersFollow
237SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli