22.3 C
Palermo
venerdì, Agosto 6, 2021

Roberto Palermo

BAROCCO LINE, IL BEL TRENO DELLA DOMENICA. E GLI ALTRI GIORNI?

IL TRENO DEL BAROCCO RACCONTATO DALLA RAI FA UN OTTIMO SERVIZIO LA DOMENICA. MA IL SERVIZIO RIMANE SCADENTE GLI ALTRI GIORNI DELLA SETTIMANA

E’ andato in onda, sul TGR RAI delle 14:00 di domenica 27 giugno, un servizio sul “barocco line”, in esercizio ogni domenica per collegare Siracusa a Donnafugata (RG) e viceversa, attraverso i centri principali del val di Noto, colmi di attrattive per la bellezza delle loro architetture barocche. Un servizio di cui vi abbiamo anticipato l’attivazione all’inizio del mese.

Il filmato, con la solita superficialità tecnica (la “barocco line” non è affatto una linea, ma un servizio) ed insolito entusiasmo, esalta le doti di questo viaggio, giustamente rivolto ai turisti che affollano il convoglio delle ore 8:00, in partenza da Siracusa. Eppure si tratta dello stesso TGR RAI che qualche settimana fa mandava in onda un servizio che denunciava, proprio sulla stessa linea ferroviaria, le 5 ore e un quarto di viaggio necessarie per raggiungere Gela da Catania. I toni, come potete immaginare, erano molto meno entusiastici.

Quello che più colpisce del servizio di domenica scorsa, però, è il convoglio: uno splendido e raro esemplare di ALN501, meglio conosciuto come “Minuetto”, a trazione diesel (la linea non è elettrificata). La qualità del mezzo di trasporto, di fabbricazione relativamente recente, è piuttosto insolita lungo la linea che unisce Siracusa a Ragusa, e da qui raggiunge Gela e poi Canicattì, nel cuore della Sicilia.

Una ferrovia quasi esclusivamente appannaggio delle ALN668, vale a dire vecchie e scomode automotrici diesel (come testimonia questo FILMATO), protagoniste del precedente servizio RAI sul viaggio Gela-Catania. Alcune di esse risalgono ai primi anni ’70, e si presentano ai viaggiatori con addosso, intatti, i loro “splendidi” 50 anni. Sotto forma di sedili scomodi, alti gradini da superare, sgradevoli odori di nafta combusta, rumori assordanti, ruggine.

Eppure c’è qualche nostalgico, di quelli che vedrebbero “treni storici” ovunque (anche sulle linee dismesse), che ritiene questi mezzi efficientissimi e moderni, e che forse li avrebbe visti bene anche sulla “barocco line”. Non la pensa così, fortunatamente, Trenitalia che, in un sussulto di orgoglio, ha pensato bene di offrire il meglio ai tanto agognati turisti.

Comprendiamo le ragioni del gestore ferroviario e della Regione (ente competente per il Trasporto Pubblico Locale) che, ne siamo sicuri, ha condiviso (se non imposto) questa scelta. Ma ci sorge, tuttavia, un dubbio.

Se Trenitalia è in grado di offrire questo servizio la domenica, perchè non può farlo tutti gli altri santi giorni, quando ad attendere il treno non ci sono soltanto i sacrosanti turisti ma soprattutto comuni cittadini? Gente che magari si sposta per lavoro o per svago, se non per studio, in piena estate.  E che magari vorrebbe raggiungere più comodamente non soltanto le belle spiagge di Fontane Bianche, o la gelateria di Noto, ma anche il proprio posto di lavoro.

Già, i residenti, magari pendolari: a forza di pensare ai turisti, ritenuti universalmente l’unica àncora di salvezza per la nostra sgangherata economia, ci si è dimenticati di loro. Commettendo un errore clamoroso: se si vanno a guardare i numeri, si tratta dei veri sostenitori del nostro pur scarso PIL. Mentre i pochi turisti che, a tutt’oggi, si ostinano a raggiungere la nostra isola, nonostante le impressionati carenze infrastrutturali che la affliggono, fanno meno presenze annue della sola Venezia.

Per noi che conosciamo le ferrovie e che riceviamo, a cadenza quotidiana, le segnalazioni e le lamentele di chi subisce tutte le carenze di un servizio ritenuto, non a torto, scadente, certe considerazioni possono apparire persino scontate. Tuttavia, dal momento che anche i cronisti RAI si sono accorti delle ferrovie siciliane, ci saremmo aspettati qualcosa del genere anche dall’autore del servizio sulla “Barocco Line”.

minuetto barocco line
Minuetto diesel ALN501 in servizio sulla “Barocco line”

barocco line
AN668 in sosta (stazione Notarbartolo)

Notizie

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso!

20,576FansLike
477FollowersFollow
237SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli