22.3 C
Palermo
venerdì, Agosto 6, 2021

Roberto Palermo

FERROVIA VALLE ALCANTARA: INCONTRO COMITATO-PARCO FLUVIALE

IL COMITATO PRO FERROVIA VALLE ALCANTARA INCONTRA RENATO FICHERA, PRESIDENTE DEL PARCO FLUVIALE DELL’ALCANTARA

Il Comitato Pro ferrovia Valle Alcantara (composto dall’Associazione Ferrovie Siciliane e da Sicilia in Progress) è stato ricevuto questa mattina a Francavilla di Sicilia dal neo presidente dell’ente Parco Fluviale dell’Alcantara, Renato Fichera, per un confronto sul futuro della dismessa ferrovia Alcantara- Randazzo.

Durante la cordiale conversazione, presenti Giovanni Russo e Roberto Di Maria, è stato illustrato il lungo lavoro di sensibilizzazione svolto negli ultimi anni, insieme all’attività di tutela dell’infrastruttura attraverso atti tecnico-amministrativi. Fra questi, lo studio di fattibilità per il ripristino dell’intera linea all’esercizio commerciale, presentato in un conferenza tenutosi a Giardini Naxos il 10 marzo del 2017 e già agli atti dell’Ente Parco.

Uno studio che ha consentito di motivare la richiesta della riattivazione dell’Alcantara-Randazzo nell’ambito del completamento del raddoppio ferroviario Messina–Catania, nel tratto Giampilieri–Fiumefreddo. Richiesta recepita dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed inserita nel progetto di raddoppio, appaltato poche settimane fa (prescrizione n° 6 all’interno del parere 3166 del 08/11/2019 emesso dalla Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale). Secondo tale parere, RFI dovrà progettare il ripristino della linea che percorre la splendida Valle Alcantara.

Consapevoli che l’obiettivo per rivedere questa linea nuovamente al servizio dei territori in cui si snoda è ancora lontano, desideriamo evidenziare che quanto emerso durante l’incontro odierno è in linea con la nostra filosofia che vede al primo posto lo sviluppo del territorio siciliano e la mobilità eco-sostenibile dei cittadini con i più moderni e comodi sistemi di trasporto pubblico.

Confortanti, in tal senso, sono state le dichiarazioni del neo presidente del Parco Fluviale dell’Alcantara, che ha rappresentato il suo più incondizionato favore alla riattivazione della linea dismessa Alcantara-Randazzo. Essa costituirebbe, infatti, un formidabile vettore di trasporto ecocompatibile a servizio della fruizione del Parco.

La riattivazione dell’infrastruttura ferroviaria esistente incrementerà l’accessibilità della Valle, anche grazie alla rete di piste ciclabili e di sentieri che potranno essere attestati sulle future stazioni. Si verrebbe a creare in tal modo un sistema di mobilità moderno, ad impatto zero, che renderebbe inutile il ricorso ad interventi sulla rete viaria, più invasivi e penalizzanti per un ecosistema delicato ed unico.

Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso!

20,576FansLike
477FollowersFollow
237SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli