21.1 C
Palermo
sabato, Settembre 25, 2021

Roberto Palermo

INIZIATI I LAVORI PER UN NUOVO TRATTO DELLA SS683 “LICODIA EUBEA-LIBERTINIA”

Dopo preliminari attività di cantierizzazione sono ormai in corso di esecuzione i lavori per la realizzazione di un nuovo tratto della strada statale 683 “Licodia Eubea – Libertinia”.

L’intervento, per un importo complessivo lavori di oltre 76 milioni di euro, si svilupperà per circa 3,75 km, a partire dallo svincolo Regalsemi (km 0+500 della S.S.V. “Licodia Eubea – Libertinia”) fino allo svincolo San Bartolomeo sito al km 3,700, per congiungersi con la strada di recente realizzazione denominata “Variante di Caltagirone” aperta al traffico nell’estate 2016.

Abbiamo trattato di questo intervento, fondamentale per il Calatino ma anche in chiave di collegamento tra la provincia di Ragusa e la Sicilia centrale ed occidentale, in un precedente articolo di marzo scorso.

Il progetto prevede la realizzazione di una strada di categoria C1 – Strada Extraurbana Secondaria secondo il D.M. 5/11/2001 – caratterizzata da due corsie, una per senso di marcia, di 3,75 metri ciascuna e banchine di 1,50 metri per una larghezza complessiva della piattaforma pavimentata pari a 10,50 metri.

I vincoli posti dalla morfologia del terreno, unitamente alle esigenze di funzionalità dell’arteria e alla necessaria limitazione di nuovi espropri rispetto al progetto originario a base di gara, hanno comportato la presenza di tratti in viadotto, tratti in galleria ed ampi tratti con presenza di opere di sostegno e contenimento della sede stradale, nell’ambito dei quali la piattaforma mantiene invariate le relative dimensioni. Si farà, allo scopo, grande ricorso alla metodologia delle “terre armate”.

Lungo il tracciato sono previste tre opere d’arte maggiori: un viadotto dello sviluppo complessivo di 470 metri, una galleria naturale con due vie di fuga (S. Caterina, di lunghezza pari a 900 metri) e una galleria artificiale (Serrafornazzo, di 130 metri). Per le rampe di svincolo monodirezionali è stata adottata una piattaforma di larghezza pari a 6,50 metri, mentre per i tratti di rampa bidirezionali la larghezza adottata è pari a 10 metri.

Sono inoltre previste viabilità locali atte a ricucire la rete di accesso ai fondi agricoli, nonché opere d’arte minori quali paratie, muri di sostegno rivestiti in pietra, tombini idraulici e un monolite a spinta per sottopassare la linea ferroviaria.

Il potenziamento del collegamento trasversale est-ovest in variante all’attuale statale 124, per un estesa complessiva di circa 20,5 km, si completerà con il terzo ed ultimo lotto denominato “2° stralcio funzionale – Tratto B”, attualmente in procedura di gara, che consentirà con ulteriori 9 km di collegare il nuovo asset dalla fine della variante di Caltagirone all’innesto con la statale 117 bis.

La durata dei lavori è fissata in 1200 giorni, comprensivi di 120 giorni per andamento stagionale sfavorevole, a decorrere dalla consegna dei lavori da parte di ANAS all’impresa aggiudicataria – il Consorzio Stabile Valori scarl – avvenuta lo scorso 20 aprile.

Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso!

20,576FansLike
477FollowersFollow
237SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli