ALLAGAMENTI DI PALERMO: I SOCCORRITORI DEI CITTADINI ED I SOCCORRITORI DEL POTERE

Condividendo questo filmato dei Vigili del Fuoco, volevamo ringraziare questi servitori dello Stato, pressochè dimenticati. Eroi silenziosi che durante il nubifragio del 15 luglio scorso, e nelle ore successive, a Palermo, hanno svolto un lavoro complicato, difficile e faticoso. Lo hanno fatto senza clamore, con senso del dovere, senza guardare orari. E spesso con mezzi inadeguati. A loro tutta la nostra ammirazione.


Non possiamo dire altrettanto per coloro che, a nubifragio ancora in corso, si affannavano a diffondere notizie fuorvianti sull'entità dell'evento, unica causa, a detta di costoro, degli allagamenti che hanno interessato tutti i sottovia della circonvallazione e tanti altri in città, oltre a decine di aree a rischio. Con quasi 5 metri di acqua, come vediamo dalle immagini, che colmavano sottovia portati all'asciutto soltanto dopo due giorni di aspirazione con diverse idrovore contemporaneamente in funzione.


Risalendo a dati del 16° secolo, peraltro inesistenti, ed a sprezzo del ridicolo, li abbiamo visto correre in soccorso non di chi rischiava l'annegamento, ma di chi aveva la responsabilità di mantenere pulite le opere di allontanamento delle acque piovane, e funzionanti le pompe di sollevamento.


Prendendosela con chi, come noi, ipotizzava lo scarso livello manutentivo di condotte e caditoie, unica spiegazione logica di allagamenti così rapidi e repentini, nubifragio eccezionale o meno. Fino ad arrivare al punto di accusarci non soltanto di incompetenza, ma anche di finalità politiche; accusa, oltre che infondata, paradossale, se a proferirla è gente che ha ricevuto incarichi pubblici, magari proprio dal Comune di Palermo.


E che, ammantandosi del titolo di "esperto idraulico", anche se sconosciuto ai più, si prodigava in dissertazioni pseudo-tecniche in compiacenti pagine web dove, indicando come soluzione di tutti i mali impianti e collettori di là da venire, ha accuratamente evitato di pronunciare le parole "manutenzione ordinaria". Gli amici vanno sempre rispettati. Soprattutto se sono potenti!




0 visualizzazioni
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Palermo in Progress
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now