SICILIA IN PROGRESS ADERISCE ALLA CAMPAGNA "LIBERATE I PESCATORI"



Da due mesi 18 nostri concittadini sono prigionieri in Libia, da parte di un regime non riconosciuto dalla comunità internazionale. Si tratta di pescatori che svolgevano il proprio onesto lavoro in acque internazionali, ingiustamente intercettati e reclusi. Ad oggi, non ci sembra siano stati fatti sforzi sufficienti, da parte delle autorità italiane, per riportarli a casa. I familiari, che in tutto questo tempo hanno ricevuto poche e frammentarie notizie, si sono incatenati davanti al Parlamento per sensibilizzare i nostri politici.


Il gruppo "In Progress" aderisce alla campagna "Liberate i pescatori" ed invita i sindaci ad esporre, sulla facciata dei loro comuni, uno striscione che riporti queste semplici parole: LIBERATE I PESCATORI. Un piccolo gesto per un grande, enorme risultato: riportare i nostri concittadini a casa.


Alla campagna ha già aderito, con un intervento on line, il sindaco di Capaci (PA), Pietro Puccio (nel filmato in basso). Altri primi cittadini si stanno attivando in tal senso, ma noi speriamo che lo facciano tutti, ma proprio tutti i sindaci italiani.


Vi terremo informati su questa importante iniziativa.



  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Palermo in Progress
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now