PISCINA COMUNALE KO PER UN ALLAGAMENTO DEI LOCALI TECNICI

Ancora problemi alla Piscina Comunale. L’impianto, che a breve sarà interessato da complessi lavori di riqualificazione, rimarrà chiuso fino a lunedì a causa di allagamenti nei locali tecnici.

Il disservizio è stato raccontato dalla consigliera OSO Giulia Argiroffi, che ha scritto sulla sua pagina Facebook:

Questa mattina l’impianto elettrico era in manutenzione e la struttura è stata comunque aperta al pubblico. Peccato che l’unica vasca attiva, quella interna, si è progressivamente svuotata, provocando l’allagamento dei locali tecnici. La struttura è stata poi chiusa per motivi di sicurezza e per permettere l’intervento dei vigili, chiamati per scongiurare ulteriori danni.”

Non sono mancati momenti di imbarazzo per i funzionari del Comune, che ieri alle 8:21 annunciavano, tramite una chat su Whatsapp, la regolare apertura dell’impianto per poi comunicare, alle 9:14, la sua immediata chiusura.

Ma cosa è successo nel dettaglio? Lo abbiamo saputo tramite alcune fonti riservate. Il giorno 4 si è verificato un problema alle pompe idrauliche, ferme per manutenzione. A quanto sembra, l’acqua della vasca principale è filtrata, in qualche modo, nei locali tecnici, causandone l’allagamento. Il livello dell’acqua era arrivata fino ai quadri elettrici, rendendo necessario disalimentare gli impianti elettrici fino a stamattina. Oggi, con l’assistenza dell’AMG, i tecnici hanno attivato gli impianti uno alla volta per verificare quali danni sono stati causati agli impianti dall’acqua. Fortunatamente, non sembra ci siano state grosse conseguenze, e si è proceduto al riempimento della vasca principale. Una volta riempita, potrà essere utilizzata solo per gli allenamenti delle squadre di pallanuoto, mentre per l’apertura al pubblico, se non vi saranno ulteriori intoppi, occorre aspettare lunedi 8 gennaio.

Come abbiamo spiegato in un precedente articolo, la piscina comunale, che comprende una vasca coperta ed una scoperta, è soggetta a continui malfunzionamenti e nei prossimi anni sarà interessata da lavori di manutenzione straordinaria. Per non interrompere il servizio nei due anni previsti per i lavori, il comune aveva pensato a realizzare un impianto provvisorio nell’ex centro stampa dei mondiali ’90.

Idea piuttosto avventurosa, poi tramontata a causa dei costi eccessivi. Si è tuttora alla ricerca di una soluzione migliore.