Facciamo il unto su una delle opere più  in ritardo della Sicilia, la famosa “Nord-Sud”

E’ senza dubbio l’incompiuta più nota della Sicilia, di vitale importanza per il territorio interno. E’ la cosiddetta “Nord-Sud” destinata a collegare la costa settentrionale, all’altezza di S. Stefano di Camastra, con la costa meridionale, in corrispondenza di Gela. Di competenza ANAS, è la Strada Statale 117.

Realizzata in tempi borbonici e riammodernata come “strada nazionale”, il suo tracciato tortuosissimo e con elevate pendenze non consente un utilizzo agevole per i moderni automezzi, soprattutto per quelli pesanti destinati alle attività produttive delle province di Enna e Caltanissetta e per la parte centrale dei Nebrodi. E’ per questo che , nel dopoguerra, la strada affidata all’ANAS è stata oggetto di un ambizioso progetto di radicale riammodernamento, rimasto, però, per buona parte sulla carta.

Fanno eccezione i tratti più settentrionali, dove spicca il viadotto che si arrampica sulle montagne al di sopra della costa di S. Stefano di Camastra, nel tracciato verso Reitano, e la successiva tratta verso Mistretta. Riqualificazioni che risalgono agli anni ’70 del secolo scorso. Nella parte meridionale, si è provveduto alla riqualificazione della tratta che da Mulinello, nei pressi di Enna, giunge fino a Gela, dove però, inopinatamente, manca il breve tratto di raccordo allo svincolo sulla A19 Palermo-Catania.

Rimangono numerose tratte da riqualificare profondamente, soprattutto nella parte centrale dell’itinerario facendo ricorso, vista l’orografia dei luoghi, ad un gran numero di viadotti e gallerie. Ma vediamo nel dettaglio qual’è lo stato dei lavori e delle progettazioni in corso.

Il dettaglio dei lavori e delle progettazioni in corso

Le varie parti del lotto A (dal km 0+000 al km 19+000) sono in esercizio da decenni, ma mancano gli attraversamenti degli abitati di Reitano e Mistretta, che comprende anche il lotto B1.

Tra Mistretta e Nicosia, dal km 19+000 al km 38+700 sono aperti al traffico i lotti B2 (agosto 2023) B4a (marzo 2023) e B4b (agosto 2020), mentre si lavora al lotto B3.

Il lotto B5, dal km 38+700 al km 42+600, quasi interamente in galleria, è stato appaltato con appalto integrato per 120 milioni € all’ATI De Sanctis costruzioni srl – ICOP srl. Il progetto esecutivo è stato approvato nell’aprile 2022 ed i lavori sono in corso.

Il lotto B6, che scavalca Nicosia, è aperto da diversi anni ed è lungo 4,6 km (fino al km 47+200).

I lotti C, da Nicosia fino alla SS192 nei pressi dello svincolo di Mulinello della A19 sono in fase di progettazione, con l’assegnazione delle indagini geologiche e la previsione di completare il Progetto di Fattibilità Tecnico Economico entro novembre 2023.

Nella cartina, da fonte Anas, il quadro riepilogativo dei lotti in cui è suddivisa la strada.

PROGETTO ESECUTIVO SS117 LOTTO B5